Skip to content

Perché le persone comprano (e compreranno) le loro scarpe artigianali in negozio

Borgioli

La nuova normalità per le persone che desiderano fare degli acquisti è cercare online quello di cui hanno bisogno e farselo spedire comodamente a casa. Secondo lo studio Netcomm Retail 2023, sono oltre 33 milioni gli italiani che quest’anno hanno fatto acquisti online, ben il 39% in più rispetto al 2019.

Sicuramente la pandemia e l’impossibilità di muoversi hanno portato moltissime persone a prendere l’abitudine di rivolgersi agli e-commerce, ma i negozi fisici non sono affatto destinati a sparire. A patto però di saper offrire al pubblico esattamente quello che vuole per motivarlo ad uscire di casa e a recarsi a fare shopping.

Il settore delle calzature non fa eccezione, soprattutto quando si parla del segmento premium, che comprende le scarpe artigianali e i marchi di alta moda.

Cosa cerca oggi chi si rivolge a un negozio di calzature? Guardiamo assieme alcuni dati recenti.

Scarpe luxury ed esperienza

Secondo il nono panel Altagamma Consumer and Retail Insight, condotto dal comitato dei marchi luxury italiani, nel 2024 i clienti che fanno parte del segmento altospendente hanno in programma di fare decisamente molti acquisti.

Dalla ricerca emerge infatti che il 40% dei consumatori di alta gamma si aspetta di aumentare il proprio volume di shopping il prossimo anno.

Queste persone hanno un potere di spesa molto elevato e spendono almeno 5000 euro all’anno in beni di lusso. Perché scelgono di rivolgersi al retail? Perché quello che cercano non è un semplice prodotto ma un’esperienza: solo nel negozio fisico possono trovare infatti l’assistenza e l’accoglienza a cui sono abituate, e vedersi consigliare al meglio.

Se è vero che molti consumatori si recano in negozio per vedere da vicino i prodotti che poi scelgono di acquistare online a un prezzo più ridotto, questo principio vale meno per chi non ha (o quasi) un limite di spesa. E i dati dicono che molto spesso si verifica anche il percorso inverso: secondo Netretail 2023, nel 40% dei casi i consumatori si informano online sul prodotto e poi scelgono di acquistarlo in negozio.

Come mai? Sempre secondo Netcomm, è una questione di personalizzazione: per quanto le tecnologie online offrano un’esperienza sempre più customizzata in base ai dati forniti dall’utente, è ancora difficile per i computer garantire lo stesso livello di personalizzazione delle scelte, della comunicazione e dell’esperienza che si può vivere in negozio.

Quale tecnologia si aspettano di trovare i clienti nei negozi di calzature

Quando si acquistano delle scarpe, è impossibile che un e-commerce offra l’esperienza che si prova indossandole. Nel caso delle calzature artigianali, quest’esperienza è particolarmente gratificante: il cliente in negozio sente sotto le dita la perfezione delle cuciture e di ogni dettaglio, riesce ad apprezzare appieno le sfumature di colore e la morbidezza della pelle, sente l’odore caratteristico dei materiali di qualità.

Nonostante l’intelligenza artificiale stia prendendo sempre più piede anche nel mondo dell’e-commerce (con soluzioni che consentono addirittura di provare virtualmente i prodotti), la componente tattile ed emozionale gioca ancora un ruolo essenziale nell’acquisto dei prodotti di alta gamma.

Tuttavia, anche chi sceglie prodotti artigianali è sempre più tech savy, quindi utilizza la tecnologia abitualmente nella sua giornata. Il recente Retail Report di KPMG dice che il 55% dei consumatori è più propenso ad acquistare presso rivenditori che offrono ad esempio soluzioni di pagamento variegate ed avanzate.

Non solo flagship store

L’Osservatorio innovazione digitale nel retail del Politecnico di Milano ha confermato la riscoperta del punto vendita da parte degli italiani, segnalando anche che i grandi store si sono ridotti del 12% nel corso di un anno.

Crescono invece in numero i negozi con metrature più ridotte e una presenza più capillare sul territorio, nel quale il personale è in grado di occuparsi del singolo cliente con la massima attenzione e di offrire una customer experience all’insegna dell’ascolto e della consulenza.

Se sei un rivenditore di calzature di alta gamma, per conquistare il tuo pubblico nel 2024 devi:

  • Offrire un’esperienza d’acquisto di livello superiore
  • Garantire l’apporto tecnologico adeguato a semplificare l’acquisto e il pagamento
  • Proporre al tuo pubblico prodotti che sono in grado di emozionare quando vengono toccati e indossati, come le calzature artigianali.

Ci sono diversi produttori di scarpe artigianali in Italia, ma non tutti sono in grado di garantirti l’eccellenza che può davvero sorprendere i tuoi clienti.

Fratelli Borgioli, storico brand artigianale toscano di calzature da uomo, realizza da generazioni scarpe Made in Tuscany apprezzate in tutto il mondo. Le sue creazioni hanno reso Fratelli Borgioli un marchio apprezzato dalle maison di moda internazionali (con cui sono attive collaborazioni di lunga data per la realizzazione di linee esclusive di calzature) e da tutti gli amanti del bello. Sicuramente conquisteranno anche i tuoi clienti più esigenti.

Inoltre, grazie al programma Premium Reseller affianchiamo con servizi esclusivi i nostri partner retail.

Per sapere quali servizi possiamo offrirti, CONTATTACI.