Skip to content

Le lavorazioni che rendono le scarpe artigianali uniche

Lavorazione Blake rapida

La maestria dell’artigianato italiano è celebre in tutto il mondo: sono, in effetti, tanti i settori in cui l’Italia eccelle e si distingue dagli altri paesi.

Tecniche produttive e metodi di lavorazione vengono tramandati di padre in figlio, generazione dopo generazione, per dare vita a prodotti unici.

Anche nel settore della calzatura questo bagaglio di conoscenze, alimentato da generazioni di artigiani, è in grado di creare dei prodotti che vengono acquistati in tutto il mondo e apprezzati per la loro unicità.

Una boutique che mira a distinguersi tra la moltitudine di negozi e che soprattutto desidera attirare nel proprio negozio i clienti che potrebbero altrimenti acquistare online, non può che porre in evidenza i frutti dell’artigianalità italiana ed essere in grado di spiegare che cosa la rende davvero unica.

In che cosa si distingue una scarpa artigianale? Quali lavorazioni la rendono unica? Come spiegare queste caratteristiche ai propri clienti, facendo emergere il valore intrinseco del prodotto?

Scopriamolo insieme.


L’artigianalità in una scarpa

Il punto di partenza è la scelta della materia prima: la pelle. Ciascun calzaturificio artigianale ha i propri produttori, spesso locali, da cui si rifornisce e di cui si fida; la materia prima è alla base di tutto e bisogna conoscerla nel dettaglio.

Parallelamente alla scelta della materia prima e al controllo della sua qualità, vi è una ricerca creativa costante, accompagnata da un’analisi dei trend del momento, per creare un disegno di scarpa sempre originale e in linea con le tendenze del mercato.

Segue il taglio della pelle che prevede il coinvolgimento di un artigiano esperto che sappia come “maneggiare” la pelle senza rovinarla ed esaltandola al massimo.

Vi sono poi numerose altre fasi che includono l’orlatura, la foderatura, il montaggio delle diverse parti e il finissaggio; quest’ultimo in particolare prevede diverse lavorazioni che si differenziano in base al tipo di scarpa.

La costruzione di una calzatura artigianale è frutto di molteplici passaggi (anche più di 100) in cui sono coinvolti operai specializzati detentori di uno specifico know-how; ogni fase di lavorazione è sottoposta a un processo di controllo qualità in modo da monitorare costantemente la riuscita dei prodotti.

La comprensione delle svariate fasi che compongono la creazione di una scarpa artigianale e le capacità tecniche necessarie possono spiegare il valore intrinseco del prodotto e il conseguente prezzo che a occhi inesperti potrebbe sembrare troppo alto.


Alcune lavorazioni

Ogni calzaturificio ha la propria storia, le proprie peculiarità e, perché no, i propri segreti industriali che lo rendono unico e spesso inimitabile ma vi sono alcune lavorazioni che sono frequentemente utilizzate dai produttori di scarpe.


Goodyear

È la tecnica più robusta e laboriosa e prende il nome dal suo inventore Charles Goodyear che nel 1832 l’ha brevettata; questa lavorazione prevede la presenza di due cuciture: la prima unisce il sottopiede alla tomaia e al guardolo, la seconda il guardolo alla suola. Il guardolo non è altro che del cuoio morbido che “corre” lungo tutto il profilo della scarpa.

Questa particolare lavorazione è interamente realizzata a mano e non presenta cuciture all’esterno, garantendo così un prodotto di altissima qualità, robusto e durevole nel tempo.

La lavorazione Goodyear è un processo lento che richiede un alto livello di manualità e l’apporto di artigiani specializzati.

Questo tipo di cucitura presenta numerosi vantaggi che rendono la scarpa estremamente confortevole e resistente al tempo stesso; una volta consumata la suola, le scarpe Goodyear possono infatti essere risuolate.


Norvegese

Occorrono tre cuciture per completare questa complessa lavorazione: la prima cucitura lega la tomaia al sottopiede, la seconda unisce la tomaia, dopo essere stata rovesciata esternamente, alla suola di mezzo. A questa viene infine cucita la suola finale creando così un unico corpo.

Questo metodo rende la scarpa robusta e soprattutto impermeabile.


Blake

Questa lavorazione deve il suo nome a Lyman Reed Blake, l’inventore americano che nel 1858 ha ideato una macchina da cucire per le suole delle scarpe; la suola esterna è cucita direttamente al sottopiede ottenendo così una maggiore flessibilità e un peso minore della scarpa.

Questa tecnica richiede numerosi passaggi manuali in più ma garantisce anche svariati vantaggi: la scarpa risulta resistente, flessibile e comoda.


Blake rapida

Una variante della lavorazione soprastante che permette di creare un modello di calzatura praticamente indistruttibile. Particolarmente adatta ai modelli invernali per la sua robustezza e impermeabilizzazione, questa tecnica prevede la cucitura dell’intersuola con la tomaia mediante la classica blake e successivamente l’unione della suola esterna con l’intersuola grazie alla cucitura blake rapida.

Nonostante la robustezza, la scarpa risulta essere resistente e confortevole. Si tratta di una delle tecniche di costruzione più antiche e prestigiose che permette di creare un prodotto risuolabile nel tempo, rendendo la scarpa indistruttibile.

Queste sono solo alcune delle lavorazioni che contraddistinguono una scarpa artigianale e che la rendono unica e pregiata. Un rivenditore di calzature artigianali conosce bene il loro valore e sa di vendere un prodotto durevole nel tempo proprio per le sue caratteristiche produttive.

Le scarpe di Fratelli Borgioli sono il frutto di una tradizione familiare iniziata più di settant’anni fa in un laboratorio artigianale nel cuore della campagna fiorentina, a La Stella di Vinci.

Ogni calzatura firmata Fratelli Borgioli è un vero e proprio capolavoro artigiano, impeccabile e confortevole. La tradizione dell’artigianato toscano e l’innovazione tecnologica si fondono insieme per dare vita a una scarpa che accompagna chi la indossa per tutta la vita.

Con lo stile e la perfezione formale dei suoi prodotti, Fratelli Borgioli mantiene viva nel mondo la passione per il gusto italiano, grazie a una rete di rivenditori selezionati che credono nella bellezza e nella qualità.


Se desideri diventare un nostro rivenditore contattaci o compila il form sottostante.